Ti ho rivelato il segreto: il cerbello, massima espressione del creato, emula la creazione con stati fisiologici mestruali di assestamento psichico.
Tu sei il prescelto, ti chiamerò Ristretto, e canterai per me la gioia della rinascita.

Al dolce suono di un carillon, inginocchiato davanti alla Spirale Cosmica e abbacinato dalla sensazione di amore totale che sto provando, ricevo la mia grazia. La rivelazione è tanto sottile e impalpabile quanto totalizzante.
L’accettazione della fisiologicità della crisi psichica offre, come contropartita, la sua sublimazione come preciso meccanismo di definizione del sé, della propria essenza più autentica. Con questa consapevolezza nasce dal cuore la meraviglia per la bellezza del creato, di cui la Spirale Cosmica è estrema sintesi.
Una rinascita, meglio una resurrezione. È il ciclo della vita, presente in molte religioni e discipline spirituali: la morte dello spirito e la sua rinascita in un nuovo piano di consapevolezza.
La paura, sconfitta e tramutata in gioia, viene relegata al suo ruolo di forza propulsiva e non più bloccante. La consapevolezza, fattasi sicura, diviene il timone della nave che solca nuovi oceani, semplicemente perchè li si vede con nuovi occhi.
In queste condizioni l’animo umano non può che gioire e cantare.
La missione diviene imperativa: cantare, per conto del creato, la gioia dell’eterna rinascita.

Senza Cerbello

Sto quasi a rimanere senza cerbello
Che bello
Mi si è ristretto tutto il mio cerbello
Io non so perché me si restrigne il cerbé
Me si restrigne
Cerbello che bello
cerbello che bello


I’m staying to remain without the brain
It’s beautiful
I’m staying to remain without the brain
I don’t know the way
that I restricted my brain
That I restricted my brain
That I restricted
Cerbello che bello
cerbello che bello


Dai rilassati che è vita
gioca bene la partita
Sei ristretto non ti preoccupare
C’è qualcosa che fa male
Che non riesci a controllare
Devi solo prendere o lasciare
Cerbello che bello
cerbello che bello


Sto quasi a rimanere senza cerbello
Che bello
Mi si è ristretto tutto il mio cerbello
Io non so perché me si restrigne il cerbé
Me si restrigne il cerbé me si restrigne il cerbé

me si restrigne
Cerbello che bello cerbello che bello


I’m staying to remain without the brain
It’s beautiful
I’m staying to remain without the brain
I don’t know the way
that I restricted my brain
That I restricted my brain
That I restricted
Cerbello che bello cerbello che bello


É l’enigma della vita
Che ti lancia un’altra sfida
Il cerbello si sa programmare
Un passo avanti devi fare
Per riuscire a respirare
Devi solo prendere o lasciare.
Cerbello che bello cerbello che bello